Feed RSS

I gioielli di Marina

Inserito il

Una grande creatività quella espressa dalla seducente Marina Suma che, a cinquantadue anni e con un fisico da teenager, ha ancora voglia di scommettersi e reinventarsi. Da ben sette anni, infatti, l’attrice -che ricordiamo aver raggiunto l’apice della sua notorietà  nel 1981 quando vinse il David di Donatello come migliore attrice e Nastro d’Argento nel film “Le occasioni di Rosa” di Salvatore Piscitelli e l’anno successivo con “Sapore di mare”- si dedica, oltre che alla  sua professione, anche all’ideazione e produzione di monili in cartapesta che traggono ispirazione da Salina, gioiello naturale delle Eolie.

L’hobby di Marina Suma si è trasformato in un vero e proprio impegno dato che ha deciso personalmente di promuovere i suoi gioielli in cartapesta per le vie dell’isola con grande savoir faire. Delle vere opere d’arte ispirate ai colori della magica Salina, località dove peraltro la Suma trascorre molto tempo (quando è libera dagli impegni lavorativi in teatro).

“La cartapesta è un materiale riciclabile eccezionale –afferma- con cui si possono creare tantissime cose, persino dei mobili per casa. Io mi sono inventata una collezione di monili che prende il nome da uno dei tre comune di Salina:  Leni”.

Quanto il carattere di Marina è presente nelle sue creazioni?

“Mi sono inventata collane, bracciali, cinture, spille e altro. Mi ispiro ai colori della natura dell’isola, anche se ritengo che in ogni creazione ci sia moltissimo del mio carattere solare. Infatti i monili sono molto colorati ed esprimono anche tanta energia”.

Quanto tempo impiega a realizzare ciascun monile?

“Dedico circa cinque ore al giorno per realizzare la collezione, la procedura è abbastanza complessa perché prima si deve creare l’anima dell’oggetto preparando i singoli pezzi, dopodichè, con vari procedimenti tecnici, si passa all’assemblamento”.

A proposito delle sue creazioni, è nata pure una collaborazione con una creativa palermitana……..

“Sì, lei si chiama Simonetta Russotto, una bravissima creativa che realizza ad uncinetto cappelli e borse molto particolari. Insieme abbiamo ideato un brand che si chiama lana pesta, lei lavora la lana ed i cotoni ed io aggiungo la cartapesta”.

I suoi monili sono anche in tour per le varie mostre….

“Ho presentato i miei monili alla ARTINVEST “Torre della Filanda” a Rivoli. Lo  scorso maggio a Roma ho fatto una mostra di tre giorni a Stazione Termini ed ho partecipato due volte  ad ABILMENTE, la fiera di Vicenza”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: