Feed RSS

Archivi tag: mfw

L’intervista di Jo Squillo per Class Tv Moda, ModaMania, TgCom

Inserito il
Agata Patrizia Saccone Jo Squillo Tgcom24 - Foto 1_ - http___www.tgcom24.mediaset.it_spec(da TGCOM) > Indicata da weeknewslife tra le professoresse dello stile in Italia, Agata Patrizia Saccone è l’ideatrice e General Manager di TaoModa e dei Tao Awards, l’evento glamour di rilevanza internazionale che si svolge ogni anno a luglio a Taormina, nato sulla scia di 14 anni di successo del Gala della Moda “Catania, Talenti & Dintorni” di cui è stata Direttore Artistico.
Giornalista e Direttrice della rivista “M Il Magazine”, ha il merito di aver fatto conoscere “la Sicilia alla moda e la moda alla Sicilia”, portando i grandi nomi dell’universo fashion sui più suggestivi palcoscenici della sua isola.
La sua è una professionalità riconosciuta ovunque, tant’è che anche la Camera Nazionale della Moda Italiana e White Milano patrocinano, tra gli altri, la kermesse taorminese da lei diretta.

Annunci

Lo stile firmato Maurizio Pecoraro

Inserito il

agata e maurizio pecoraroMaurizio Pecoraro è un lungimirante e, fuori calendario, per presentare la sua collezione fw 2014-15 ha aperto le porte della propria casa di piazza Risorgimento, un vero concept store.

Lo stilista siciliano, da tempo trasferitosi nella città meneghina, dopo aver riscoperto Parigi con la sua collezione primavera estate 2014 (vedi in foto), non dimentica l’Italia e anche da Milano apre ai buyers e alla stampa internazionale. L’estero attrae e lui, firma di punta del fashion made in Italy, è tra i più apprezzati: “Faccio parte oggi di quella generazione di mezzo degli stilisti italiani che vanta l’esperienza di trent’anni di carriera e il saper rappresentare il mondo attuale. Ne parlo con cognizione di causa ed è per questo motivo che ritengo non si debba esclusivamente guardare alle nuove leve, tuttavia promettenti…”

1904106_10202294343417143_1809142762_nLa frangia è protagonista della collezione fw 2014/15 insieme a nappe, nappine, balze, stampe sul plissè, giochi cromatici e soprattutto movimento allo stato puro l’organza che racchiude tutti i tweed volutamente“sbagliati” per rendere ancor più forte il contrasto tra controllo e libertà. Tutto è tridimensionale, mutante e in movimento grazie alle mille frange diverse su forme e classiche e sartoriali. di pelle, lana, camoscio, tripolino di viscosa, seta,pelliccia, catenella metallica, seta o tweed, la frangia diventa quindi la struttura stessa dell’abito, non solo un grande strumento di seduzione al femminile. Persino le impalpabili pellicce di agnello sono sfrangiate e le lunghe sciarpe di volpe appese al collo in alcuni casi sostituiscono il cappotto con la languida malia di un’erotica danseuse. spettacolari i colori che comprendono tutte le gamme di rosso dal fuoco al vino, sei toni sbagliati di grigio, purple, melanzana e cardinale oltre alle solide basi di bianco, nero, bruciato. Leggi il resto di questa voce